Il colpo di calore nel cane – Passeggiate con il cane consapevoli

PEC al dog trekking educativo 2012 Montaldo di Mondovì

Arriva la bella stagione e la possibilità di fare belle escursioni all’aria aperta, in compagnia del nostro cane. Chi come noi ama la montagna deve prestare attenzione al percorso scelto, come spieghiamo durante i nostri dog trekking, le passeggiate educative cinofile e corsi dedicati.

Ricordate sempre, nelle camminate estive con il cane:

1 bisogna avere un minimo di allenamento prima di affrontare un sentiero di montagna, anche il cane

2 verificare che sul sentiero ci sia ombra dove riposare

3 l’acqua non deve mai mancare, per entrambi

4 attenzione alle temperature e al troppo sole

 

Sull’ultimo punto abbiamo chiesto alla nostra amica veterinaria Dott.ssa Valentina Bruson alcuni consigli per prevenire e curare nell’immediato il colpo di calore nel cane:

“Il colpo di calore può colpire tutte le specie animali, dal cane all’iguana! La causa è, ovviamente, l’esposizione a temperature ambientali troppo elevate (oltre 26°C). Sono tristemente famosi i casi di cani lasciati in auto al sole. Per alcune razze, come quelle brachicefale (bulldog, bouledogue francese, boxer…), il rischio è ancora più elevato, a causa della conformazione delle vie aeree, che rende laboriosa la respirazione già in condizioni normali.
Altri fattori di rischio sono l’età avanzata, il sovrappeso e la tendenza ad essere molto agitati.

SINTOMI DEL COLPO DI CALORE NEL CANE

Difficoltà respiratorie, respiro affannoso
Agitazione o depressione, fino a stato semi comatoso
Collasso, svenimenti
Mucose da rosso scuro a bluastre
Febbre alta (fino a 44°C!)
Pupille dilatate
Polso irregolare
Convulsioni
Nausea, vomito, bava alla bocca
Andatura barcollante

COSA POTETE FARE VOI
ricordate di chiamare SUBITO il VETERINARIO innanzitutto

  • Se l’animale è stato esposto a temperature alte, come primo soccorso potete usare impacchi di acqua fresca (ma non gelida) ai piedi o nella zona inguinale
  • Portare il cane in una zona fresca.
  • Lasciare l’animale disteso, con la testa mantenuta circa all’altezza del cuore, usando un cuscino o una maglietta arrotolata
  • Se non è collassato, provate a offrirgli un po’ di acqua fresca da bere, se molto debole con una siringa senz’ago. Non insistete troppo se non vuole, per non rischiare di fargli andare dell’acqua in trachea, peggiorando ulteriormente la situazione del respiro.

Non dategli da mangiare finchè non sarà del tutto ristabilito. Dovesse avere nausea o vomito, il cibo potrebbe creargli ulteriori problemi.

Se il colpo di calore non è grave e ve ne siete accorti ai primi sintomi, probabilmente sarà sufficiente questo a far riprendere l’animale in pochi minuti. Questi accorgimenti sono utili anche nei casi gravi, durante il trasporto verso l’ambulatorio veterinario. E’ molto importante tuttavia monitorare la temperatura corporea, perché da un eccesso di calore, se usate troppa acqua fredda, si può arrivare all’ipotermia!

 

Colpo di calore cane, passeggiate trekking

 

RIMEDI OMEOPATICI
In caso di colpo di calore è utile Belladonna 5CH, 2 granuli in bocca (si sciolgono sotto la lingua,non è necessario farglieli ingoiare), ogni 10-15 minuti, fino all’arrivo dal vet, oppure finchè non si riprende. Se è particolarmente agitato, potrebbe essere utile usare un po’ di fiori di Bach, come Rescue Remedy, 3-4 gocce ogni 15 minuti. Questo lo aiuterà a superare lo shock.

COSA FARA’ IL VETERINARIO
Oltre a raffreddare il paziente con impacchi e a fare gli esami del caso, il Veterinario potrebbe consigliarvi di lasciare l’animale ricoverato per eseguire una fluidoterapia endovenosa. Questa facilita il raffreddamento del corpo e la circolazione. Inoltre, potrebbero essere necessari antibiotici di copertura e addirittura iniezioni di eparina nei casi in cui l’animale ha sfiorato la morte! Se non viene trattato immediatamente, il colpo di calore ha una prognosi riservata fino a 5 giorni, poichè il forte calore corporeo può danneggiare alcuni organi interni.

GLI ESAMI CHE FARA’ IL VETERINARIO
Dopo aver appurato il colpo di calore in base all’esposizione recente ad alte temperature e alla misurazione della temperatura corporea, il veterinario vi consiglierà un esame del sangue, comprendente sia un controllo dei globuli rossi, sia un biochimico (per controllare lo stato degli organi interni). In alcuni casi si eseguono esami delle urine ed elettrocardiogramma, se si sospettano delle aritmie cardiache

PREVENZIONE DEL COLPO DI CALORE DEL CANE

  • Sembra stupido, ma meglio sempre ricordarlo: MAI MAI MAI lasciare l’animale in auto nei periodi caldi, neppure se si parcheggia all’ombra (se fa caldo, fa caldo anche lì)
  • Assicurarsi che dove vive il cane ci sia sempre acqua fresca a disposizione; portate con voi una bottiglietta anche durante le passeggiate più brevi, nella stagione calda
  • Evitare le passeggiate e l’attività fisica intensa nelle ore più calde
  • Spazzolare regolarmente e/o far tosare il cane nei periodi molto caldi. Attenzione però a tosature esagerate: senza la protezione del pelo, invece di un colpo di calore si possono avere scottature!A casa, in spiaggia, in montagna, ovunque ci si fermi, il cane deve poter godere di uno spazio all’ombra.


Dott.ssa Valentina Bruson – medico veterinario


Colpo di calore nel cane