Il Pessimo Esempio – Prepararsi all’Inverno

Con la nuova stagione in arrivo, la cura del mantello del nostro cane è importante.
Come fare? Ce lo racconta Angela Di Canto la nostra toelettatrice di fiducia.

“CONTROLLO DEL MANTELLO:

Con il concludersi della stagione calda, e soprattutto con il termine delle temperature “ballerine” i nostri amati amici a 4 zampe avranno la necessità di eliminare definitivamente tutta la muta/pelo morto rimasto; è quindi consigliabile preparare oltre che il pelo anche la cute, andando a nutrirla per il meglio con i giusti prodotti con l’ausilio di un bel bagno caldo.

RICORDATEVI DI UTILIZARE SEMPRE OLTRE ALLO SHAMPOO ANCHE UN BUON BALSAMO, COSI’ DA ANDARE A NUTRIRE E “INGRASSARE” CORRETTAMENTE LA CUTE PROPRIO IN VISTA DELL’INVERNO.


EVITARE TOSATURE MOLTO CORTE

La stessa regola che vale per l’estate vale per l’inverno: non bisogna MAI tosare il cane troppo corto, il pelo serve a proteggere il nostro amico da tutti gli agenti atmosferici esterni.

PULIRE BENE LE ZAMPE

Abbiate la premura di pulire bene i plantari, soprattutto per tutti i cani a pelo lungo e per tutti coloro che portano i propri cani a camminare in montagna sulla neve poiché facilita la rimozione di neve ghiacciata.

Nei periodi più freddi, al rientro dalla passeggiate, NON USATE ACQUA CALDA per ripulire le zampe ma acqua tiepida/fredda, così da non creare geloni o elevati sbalzi termici. Ricordatevi che i polpastrelli sono gli unici organi, insieme alla lingua, in grado di regolare la temperatura corporea del vostro amato Fido.

ATTENZIONE al sale sparso sulle strade, ai nostri fedeli compagni può provocare irritazione e bruciore quindi sciacquate bene al vostro rientro.


E’ NECESSARIO IL CAPPOTTINO?

Madre natura ha donato loro il pelo, in grado di isolarli al meglio sia dall’eccessivo caldo che dall’eccessivo freddo. Dunque, a meno che non si tratti di cani o gatti nudi, cuccioli molto piccoli o cani anziani con patologie, non vi è bisogno di un cappottino. Consideriamo anche le temperature alle quali abiutiamo i nostri animali in casa, se normalmente abbiamo una casa molto calda, il cane potrebbe soffrire lo sbalzo di temperatura uscendo all’aria aperta.

L’ uso di un impermeabile è consiglaito nel caso in cui il meteo non ci dia tregua con l’acqua, l’impermeabile ci aiuta a non far inzuppare completamente il pelo del cane così da aiutarci ad asciugarlo in un minor tempo.

Sia in estate che in inverno RICORDATEVI di ASCIUGARE bene il vostro amico senza lasciarlo umido, questo ci aiuterà a non far proliferare i funghi ed a tenere lontane le dermatiti.

GODETEVI QUESTA MAGNIFICA STAGIONE DIVERTENDOVI CON LORO.

Angela di Canto”

Il Pessimo Esempio

Team PEC