Pessimi Esempi Sani&Belli – La cura del pelo del cane 3° parte

La nostra amica e toelettatrice preferita Angela Di Canto della Toelettatura Biyoshi Dog ancora una volta ci spiega come occuparsi e mantenere sano e bello il pelo del nostro cane.

Oggi ci parlerà del pelo lungo:

Il cane a pelo lungo richiede molte più cure di un cane a pelo corto o a pelo medio.
Necessita di spazzolatura quotidiana per evitare la formazione di nodi.

La spazzolatura quotidiana è necessaria anche perché il pelo lungo può raccogliere foglie, rami, terra, fango e qualsiasi altro materiale con cui venga a contatto il cane.

La corretta gestione di un cane a pelo lungo si effettua vaporizzando sul manto un conditioner o un antistatico/sciogli nodi, successivamente si procede a pettinare con un pettine a denti larghi (meglio se di ferro e con le punte arrotondate) iniziando dalle zampe posteriori e proseguendo per fasce di pelo fino alla testa.

Nel caso in cui il nostro amico abbia dei nodi importanti è bene procedere prima con un cardatore per allentare e sciogliere il nodo e successivamente ripassare con un pettine a denti larghi.

Il cane a pelo lungo ha un rapporto pelo primario/pelo secondario di 1:1 pertanto, a differenza di tutti gli altri cani e pelo medio ed a pelo raso non perderà mai alcun pelo per casa se non quelli che rimarranno nel pettine durante la spazzolatura.

Quanto tempo deve intercorrere tra un bagno ed un altro?

Dipende dal cane e dalla vita che fa, in genere per un manto lungo il bagno è consigliato una volta al mese in modo da non far formare nodi che non possono essere sciolti e quindi si dovrebbe successivamente ripiegare su una tosatura o su una snodatura di diverse ore che di certo non riempirà di gioia il nostro amico.

Angela Di Canto

I Pessimi Esempi consigliano di rivolgersi ad un bravo professionista e fargli tutte le domande necessarie per la corretta gestione del mantello del proprio cane.

Angela di Canto ed i suoi consigli torneranno prestissimo sulla nostra rubrica!
Felice primavera a tutti!